martedì 22 luglio 2014

Volontariato in India, come aiutare



Amici e amiche di Atitlán,
ci sono delle bellissime novità.
Mi preparo per quella che credo sarà un'esperienza incredibile.
Tra qualche mese ripartirò alla volta dell'India, stavolta per partecipare a un progetto di volontariato che ho molto a Cuore e che si chiama Ganga Ma School - una scuola di strada per gli intoccabili- a Varanasi. Cercherò di rendermi utile il più possibile e di insegnare, insieme ad altre volontarie, a creare mandala con fili colorati e legnetti (come ha fatto lo scorso anno la mia amica Jaqui), in modo che possano rivenderli ai turisti (insieme a tutte le altre cosine belle che gli altri volontari insegneranno loro a fare).

L'obiettivo è aiutare queste persone ad aiutarsi, sostenerle e amarle, fornendo loro gli strumenti per divenire indipendenti.

 
La foto è di proprietà del progetto, condivisa da qui

 

Per questo motivo dedicherò questi mesi alla raccolta delle offerte necessarie per acquistare il materiale da lavoro.
Ognuno dona quanto può e si sente, anche pochi euro possono fare la differenza. Inizialmente si pensava di portare la lana e tutto il necessario da qui ma con i bagagli sarebbe un problema. D'altro canto i filati in India costano davvero poco e i loro colori sono vivi e bellissimi.

Ricapitolando, servono:
  • Donazioni, non fatevi problemi a donare anche "solo" un paio di euro! Ognuno fa quello che può ma tutti insieme, uniti, possiamo fare la differenza!
  • C'è anche la possibilità di donare legnetti (per esempio i bastoncini degli spiedini)  che all'Eurospin si trovano a 45 cents al pacco. In India è difficile reperire questi bastoncini, quindi sono tra le poche cose che si potranno portare.
  • Servono anche delle tronchesine piccole per tagliare i bastoncini di legno :-)
  • Se comunque avete lana che non utilizzate fatelo presente, cercherò comunque di portarne un pochino.
Potete lasciarli a me,  li darò direttamente a loro, insegnando tutto quello che so. 
Una volta lì ci saranno le foto a testimoniare la consegna :-)

Oppure, se lo desiderate, potete contribuire in altro modo al progetto.  Qui il link  della onlus
 e qui un video sulla scuola di strada.
 
Un altro mondo è possibile.

Nessun commento:

Posta un commento

fai sentire la tua voce :-)