venerdì 11 aprile 2014

Antiaging con gusto


Antiaging con gusto a scuola di cucina per restare giovani, di Chiara Manzi, offre una visione del cibo come fonte di benessere.
Spesso associamo il concetto di alimentazione sana ed equilibrata all’idea di dieta e sacrificio, immaginando pasti striminziti e poco sazianti.
Mangiare antiaging vuol dire, invece, nutrirsi con piacere senza tralasciare la salute.
L’autrice, una nutrizionista, ha unito le sue competenze alla maestria di grandi chef. Il risultato è un approccio vincente: portate salutari che soddisfano il palato a testimonianza che non sono necessari grandi sacrifici, basta porre l’attenzione al conteggio dei nutrienti, alle combinazioni e alla cottura degli alimenti in modo da introdurre delle nuove abitudini, eliminando quelle vecchie e dannose per il nostro corpo.
Non è difficile, se si conoscono alcuni piccoli trucchi: prendere il caffè senza zucchero a fine pasto; preparare la cioccolata calda con l’acqua al posto del latte per non perdere le proprietà salutari dei polifenoli; consumare alcune tazze di tè verde al giorno, un potente antitumorale; cucinare carote saltate in padella, con un filo d’olio, perché l’intestino assimila le loro proprietà in combinazione con i grassi ed è meglio, secondo il parere di Chiara, evitare di mangiarle crude.
Imparando a non considerare determinate pietanze come tabu e a sfuggire alla trappola del marketing di turno, intraprenderai un percorso culinario tra sapori gustosi, concedendoti dei piccoli momenti di piacere scevri da sensi di colpa.
Antiaging con gusto non è solo un libro, ma anche un pratico corso di cucina per tutte le tasche.


Puoi trovarlo su Macrolibrarsi con lo sconto del 15%

Nessun commento:

Posta un commento

fai sentire la tua voce :-)